AIS

2012/0

La fiducia dei cittadini europei in una moneta senza Stato (The Confidence of European Citizens in a Currency without a State), di Fiammetta Corradi


A partire dalle intuizioni di G. Simmel (1900) sul tradizionale, virtuoso “doppio legame” tra Moneta e Stato, si esamina e si indaga un fatto sociologicamente sorprendente – confermato, almeno fino alla fine del 2011, dai sondaggi d’opinione condotti da Eurostat per la Commissione Europea, ovvero la resistenza del supporto all’euro da parte dei cittadini europei nel corso della crisi economico-finanziaria. Nonostante il carattere esplorativo dell’analisi, se ne ricava, soprattutto con riferimento al caso italiano, l’impressione dell’esistenza di qualche nesso tra la fiducia riposta in alcune istituzioni europee (con l’eccezione significativa di quella riposta nella Banca Centrale Europea, fortemente corrosasi negli ultimi anni) e la “sfiducia” nelle istituzioni politiche nazionali (Governo e Parlamento): un nesso che, tra l’altro, sembra diventare sempre più forte nel corso della crisi economico-finanziaria. Infine si propongono alcune considerazioni e congetture, prefigurando alcuni possibili percorsi di ricerca che potrebbero eventualmente permettere di comprendere più a fondo la resistenza della fiducia dei cittadini europei in una moneta “acefala”.

The Confidence of European Citizens in a Currency without a State

Building on Georg Simmel’s insights about the traditional and virtuous «double bind» between Money and State (1900), the essay questions and analyses the enduring popularity of the Euro throughout the current economic crisis, a situation confirmed (at least up till the end of 2011) by the surveys undertaken by Eurostat for the European Commission. Despite the explorative character of the analysis, the essay shows, with special reference to the Italian case, the existence of some kind of «correlation» between trust in some European Institutions (with the relevant exception of trust in BCE, strongly declined over time) and «distrust» in national political Institutions (Government and Parliament), which moreover seems to get stronger during the crisis. The paper ends with some considerations, a few conjectures and a proposal suggesting potential new avenues of empiric research which can afford more knowledge of such a surprising fact like the almost stable support by European citizens to an a-cephalous common currency.

Parole chiave: Fiducia, Moneta, Stato, Simmel, Economia monetaria, Trust, Currency, State, Monetary Economics

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.

  • Articolo
  • pp:89-106
  • DOI: 10.1485/AIS_0_2012/TEORIA_RICERCA_4
Indice

Archivio della rivista