Linee-guida etiche / Ethical Guidelines

Linee-guida etiche

La rivista Sociologia italiana (AIS Journal of Sociology) si pone come uno strumento per la diffusione di riflessioni teoriche e risultati di ricerche empiriche in ambito sociologico, condotte con rigore metodologico e messi a disposizione di un più vasto pubblico. I risultati delle ricerche possono avere un impatto sui decisori politici, sui processi di formazione degli studenti e sullo sviluppo ed integrazione di teorie e paradigmi. È quindi importante che la rivista mantenga un livello alto di qualità e trasparenza del processo di pubblicazione. Questa responsabilità spetta a tutti i soggetti coinvolti nel processo di pubblicazione: Direttore, Direttore responsabile, Responsabile di Redazione, Vice-Responsabile di Redazione, Comitato di Redazione; Revisori.

 

Compiti del Direttore

È compito del Direttore:

  • dirigere la rivista avvalendosi del supporto e della guida di tutti i componenti della Redazione;
  • stimolare i componenti della Redazione a promuovere la rivista come veicolo per la diffusione di risultati di ricerca;
  • consultare e chiedere il supporto e l'assistenza della Casa Editrice per svolgere il proprio ruolo e migliorare la qualità della rivista;
  • indicare con la consulenza di tutta la Redazione i revisori da coinvolgere per il processo di valutazione di ogni singolo articolo;
  • indicare, con la consulenza di tutta la Redazione, in modo chiaro e preciso tempi e criteri per il lavoro dei revisori;
  • verificare periodicamente il processo di revisione, per migliorarlo e renderlo più efficiente;
  • valutare con tempestività e imparzialità tutti i manoscritti proposti per la pubblicazione e giudicare nel merito di ciascuno, rispettando l’indipendenza intellettuale degli autori, senza distinzione di razza, sesso, credo religioso, origine etnica, e cittadinanza, o relativa all'orientamento politico degli autori. Il Direttore ha la responsabilità esclusiva per l'accettazione o il rifiuto di un manoscritto. Il Direttore può rifiutare o accettare per giusta causa (inadeguato per la rivista, chiaramente di scarsa qualità, contenuti precedentemente pubblicato altrove, ecc), non può respingere un articolo per motivi personali. In questa decisione il Direttore può avvalersi della consulenza dello staff redazionale;
  • promuovere la pubblicazione di una rettifica o smentita, qualora con prove convincenti si evidenzi che la sostanza o le conclusioni di un articolo pubblicato, sono errate;
  • non accettare articoli che presentino dati, commenti, interpretazioni e conclusioni condizionate dal Committente della ricerca;
  • garantire che tutti gli articoli valutati 'pubblicabili' siano sottoposti a revisione (anonima o in forma di dibattito pubblico), anche quelli scritti da componenti dello staff di Redazione o del Comitato Scientifico;
  • verificare che i revisori non abbiano rapporti di parentela, di amicizia o di stretta collaborazione scientifica con l'Autrice/ore e/o Autrici/ori dell'articolo;
  • consentire a un’Autrice/ore il cui contributo sulla rivista sia stato copiato o plagiato da un altro Autrice/ore, di potere pubblicare sulla rivista una sua nota;
  • consentire a, o invitare un’Autrice/ore, che abbia pubblicato sulla rivista dati errati (elaborazione, valutazione dei dati) sia involontariamente che volontariamente, non rilevati né dal Direttore né dai Revisori, di fare adeguata rettifica;
  • garantire che tutte le comunicazione e le conversazioni che intercorrono con i membri della Redazione, con le Autrici/ori, con i Revisori e con chiunque altro sia stato coinvolto nel processo di revisione, prima e dopo la pubblicazione, rimangano private e non vengano pubblicizzate, se non per quanto rilevi ai fini della eventuale valutazione del processo di revisione paritaria, da parte della stessa redazione o di Agenzie esterne, ed esclusivamente a tale scopo;
  • fare in modo che nessuno della Redazione (compreso se stesso) e dei Revisori possa utilizzare le informazioni, i dati, le teorie, o interpretazioni dell'articolo presentato alla Rivista, fino a quando quel manoscritto è in corso di stampa, a meno che l'Autrice/ore non abbia dato il permesso di farlo. Solo in caso ricorrano gravi motivi di necessità ed urgenza (sicurezza pubblica) e avendo comunque sentito l'Autrice/ore, il Direttore può assumere autonomamente l'iniziativa di fare uso di informazioni ancora non pubblicate, avvertendo le eventuali Autorità competenti.


Compiti dell'Autrice/ore

È compito dell'Autrice/ore:

  • inviare manoscritti contenenti materiali originali, nuovi risultati, dati, idee e/o interpretazioni non precedentemente pubblicati o in corso di pubblicazione in altra sede (compresi i supporti elettronici e banche dati);
  • indicare e specificare chiaramente oggetto, letteratura di riferimento, metodologia, ipotesi, interpretazioni e valutazioni della ricerca;
  • specificare il Committente della ricerca e compilare la lista di coloro che hanno contribuito al lavoro di ricerca, anche se non hanno partecipato alla stesura dell'articolo;
  • comunicare le principali fonti di finanziamento (ad esempio, agenzie governative, fondazioni private, industria privata, università) per la ricerca riportata;
  • qualora l'articolo sia a più nomi, stilare la lista degli altri autori, indicando precisamente nome, cognome ed ente di appartenenza dei co-autori dopo avere concordato la lista dei nomi con gli interessati ed eventualmente specificando l'attribuibilità di singole parti, secondo le convenzioni accademiche vigenti nella comunità di riferimento. La Titolarità del manoscritto dovrebbe essere limitata a coloro che hanno dato un contributo significativo al lavoro di ricerca, limitandosi a riconoscere l'eventuale contributo che altri hanno dato al lavoro (impaginazione, elaborazioni grafiche ecc.);
  • assicurarsi che tutti i co-autori/trici abbiano preso visione del manoscritto in versione definitiva prima dell'invio alla rivista;
  • comunicare variazioni di Titolarità e/o variazioni nella lista dei co-autori al Direttore prima che la rivista venga pubblicata, con lettera scritta firmata da tutti gli interessati/e;
  • impegnarsi, dopo avere ricevuto il parere dei Revisori, ad informare i co-autori del parere dei revisori e revisionare l'articolo coinvolgendo tutti i co-autori;
  • citare in maniera corretta opere di altri, in particolare le pubblicazioni relative alle ipotesi originali, idee, e/o dati su cui si basa il manoscritto;
  • essere disposto/a a rendere disponibili dati e/o campioni ad altri ricercatori;
  • evitare qualsiasi forma di plagio: sia il plagio di altri autori che il self-plagiarism. Copiare da altri, ignorandone la titolarità di idee, dati, interpretazioni e valutazioni è un comportamento eticamente scorretto e perseguibile per legge. Inserire nel manoscritto, 'pezzi' già pubblicati dall'Autrice/ore senza citarne la fonte, impoverisce l'originalità e la novità dell'articolo;
  • informare il Direttore di potenziali conflitti di interesse con enti e soggetti altri (ad esempio, una società di consulenza o interesse finanziario in una società), che potrebbero trarre vantaggio dalla pubblicazione dei risultati contenuti nel manoscritto;
  • garantire l'assenza di rapporti contrattuali o diritti di proprietà, tali da influire sulla pubblicazione dei dati e delle informazioni contenuti nel manoscritto;
  • aspettarsi che i Revisori abbiano le competenze specifiche per valutare il manoscritto;
  • chiedere, con precise e valide motivazioni che il manoscritto non sia sottoposto a Revisori, che si ritiene non siano neutrali nei confronti dell'Autrice/ore, di Co-Autrici/ori, della ricerca e/o del Committente;
  • attenersi con la dovuta cura alle note editoriali dalla rivista.


Compiti dei Revisori

La revisione da parte di ricercatori e studiosi indipendenti dei manoscritti sottoposti alle riviste scientifiche costituisce una componente essenziale dell'impresa scientifica. Tutti gli scienziati hanno l'obbligo di partecipare al processo.

La rivista Sociologia Italiana (AIS Journal of Sociologia) usa il metodo double-blind: ogni articolo, senza il nome dell'Autrice/ore, è inviato a due revisori. Le due revisioni, anonime, sono inviate all'Autrice/ore per la revisione finale. In caso di giudizi contrapposti, l'articolo è inviato ad un terzo revisore: prevale la scelta (accettazione o rifiuto) maggioritaria. Ogni tre anni, la rivista pubblica l'elenco dei nomi dei revisori che hanno collaborato con essa nel precedente trinnio.

Compito dei revisori:

  • valutare obiettivamente la qualità della ricerca riportata e rispettare l'indipendenza intellettuale degli autori. In nessun caso la critica personale è accettabile;
  • rifiutare la revisione di manoscritti che affrontano temi di non propria specifica competenza;
  • rendere noti i conflitti di interesse derivanti da rapporti di concorrenza diretta, collaborazione, o con qualsiasi altra/o Autrice/ore ed evitare i casi in cui tali conflitti non consentano una valutazione obiettiva;
  • chiedere al Direttore il permesso di discutere il documento con gli altri per una consulenza specifica, dare nomi e le ragioni di una tale consultazione;
  • evitare di passare il manoscritto ad un altro per effettuare il riesame senza il permesso espresso del Direttore;
  • spiegare e sostenere le proprie decisioni in modo tale che editori e autori possano comprendere la base dei loro commenti;
  • indicare carenze teoriche, metodologiche, errori di calcolo e di valutazione dei dati inseriti nel manoscritto;
  • segnalare l'esistenza di rilevanti lavori scientifici pubblicati, ma non citati (a conoscenza) dagli autori;
  • sottolineare la mancanza di citazioni e riferimenti espliciti ad autori e opere che l'Autrice/ore sottace;
  • richiamare l'attenzione del Direttore su qualsiasi somiglianza sostanziale tra il manoscritto in esame e ogni articolo pubblicato o manoscritto presentato contemporaneamente ad altra rivista;
  • trattare il manoscritto inviato per la revisione come un documento riservato. Astenersi dal discutere con gli altri, tranne in casi particolari. L'identità delle persone consultate deve essere comunicata a Direttore;
  • non utilizzare o divulgare informazioni inedite, argomenti, o interpretazioni contenute in un manoscritto in esame, se non con il consenso dell'Autrice/ore.

 

Per la stesura del presente codice etico, ci si è avvalsi della consultazione delle seguenti fonti:

  • Nature Journals' on Pubblication Ethics
  • COPE Best Practice Guidlines for Journal Editors
  • Ethical Guidelines for Publication of Geosociety
  • American Institute of Physics
 

Scarica le Linee guida etiche in formato pdf.

 

Ethical guidelines for publication

Sociologia Italiana-Ais Journal of Sociology is as an academic journal for the dissemination of theoretical reflections and results of empirical research on social science, conducted with scientific methodologies and made available to a wider audience. The research results may have an impact on policy-makers, on the processes of formation of the students and the development and integration of theories and paradigms. It is therefore important that the journal maintains a high level of quality and transparency in the process of publication. This responsibility lies with all those involved in the publishing process.


1. Editor/s 

The Editor/s will:

  • Manage the journal with the support and guidance of all members of the Editorial Board.
  • Encourage the members of the Editorial Board to promote the Journal as a vehicle for the dissemination of research results.
  • Consult and seek the support and assistance of the publisher to play its role and improve the quality of the journal.
  • Indicate, with the support of the Editorial Board, the reviewers to be involved in the process of evaluation of each article.
  • Indicate, in consultation with the Editorial Board, the guidelines for the reviewers, with clear and precise criteria.
  • Periodically verify the review process, to improve it and make it more efficient.
  • Assess promptly and impartially all the manuscripts submitted for publication and re-judge the merits of each individual, respecting the intellectual independence of the authors, without distinction of sex, religious belief, ethnic origin or nationality, or concerning theoretical approaches and political orientation of the authors. The Editor/s shall have sole responsibility for the acceptance or rejection of a manuscript and may reject contributions only for specific reasons (inadequate content for the journal, clearly poor quality, content previously published elsewhere, etc.). In this decision, the Editor/s may ask the advice of the editorial staff.
  • Promote the publication of a correction or denial, in the case of evidence that the substance or conclusions of a published article are incorrect.
  • Do not accept articles that present data, comments, interpretations and conclusions influenced by the Coordinator of the research.
  • Ensure that all articles evaluated 'publishable' are subject to a double-blind revision, even those written by members of the Editorial Board or of the Advisory Board.
  • Verify that the reviewers do not have family relationship or scientific collaboration with the author of the article.
  • Allow the author, whose contribution in the Journal has been copied or plagiarized from another author, to publish a note on the journal.
  • Allow or invite an author, which has published voluntarily or involuntarily incorrect data on the journal (data processing, data evaluation), not detected either by the Editors or by the Reviewers, to make appropriate adjustment.
  • - Ensure that all communications and conversations that occur within the members of the Editorial Board, the Authors, the Reviewers and any other person involved in the process of revision, before and after publication, remain private.
  • Ensure that none of the editorial staff and reviewers may use the information, data, theories, or interpretations of the article submitted to the journal, until the manuscript is published, unless the author gives permission to do it.


2. Author/s and co-authors

The Authors and co-authors will:

  • Send manuscripts containing original material, new results, data processing, ideas and/or interpretations not previously published or being published elsewhere (including databases).
  • Identify and clearly specify subject, reference literature, methodology, hypothesis, assumptions, interpretations and evaluations of the research.
  • Specify who is responsible for the research and the director of the team that carried out the research work.
  • Communicate the main sources of financing (e.g., government agencies, foundations, private companies, universities) for the research presented in the article.
  • For articles in co-authorship: The Author will make a list of the other authors, indicating precisely name, surname and affiliation of everyone of them, after agreeing to a list of names with the parties concerned. Ownership of the manuscript should be limited to those who have made a significant contribution to the research, with a simple recognition of other contributions (layout, graphics, etc.); The Author will ensure that all co-authors have read the manuscript in its final version before sending it to the journal; The Author will communicate changes in ownership and/or changes in the list of co-authors to the Editor/s, before the manuscript is published, in a letter signed by all the interested parties; After receiving the revision, the Author will inform all the co-authors of the results of the revision and re-editing the article involving all co-authors; The Author will properly cite works of other authors, especially the publications related to the original hypothesis, ideas, and/or data on which the manuscript is based.
  • Avoid any form of plagiarism: both plagiarism of other authors and self-plagiarism. Copying from others, not explicitly stating the ownership of ideas, data, interpretations and evaluations behaviour is ethically wrong and punishable by law. The insertion in the manuscript of 'pieces' already published by the author/s without mentioning the source, impoverishes the originality and the novelty the article.
  • Reveal to the Editor/s any potential conflict of interest with corporations and other entities (e.g., a consulting firm or financial interest in a company), which could benefit from the publication of the results contained in the manuscript.
  • Ensure the absence of contractual or property rights, such as to influence the publication of the data and information contained in the manuscript.
  • Ask, with good and clear reasons that the manuscript is not subject to any Reviewer, which is not expected to be neutral towards the Author/s, Co-Authors, research and/or the Coordinator.
  • Follow the editorial notes indicated by the Journal.


3. Reviewers 

The review by independent researchers and scholars of manuscripts submitted to scientific journals is an essential part of the scientific practice. All scientists have the responsibility to participate in the process.

Sociologia Italiana-Ais Journal of Sociology, adopts the double-blind method: each article, without the name of the author, is sent two reviewers. The two revisions, anonymous, are sent to the Author for the final review. In case of conflicting judgments, the article is sent to a third reviewer: the prevailing choice (acceptance or rejection) is the majority.

The reviewers will: 

  • Objectively assess the quality of research reported and respect the intellectual independence of authors. Personal criticism is not acceptable.
  • Refuse the review of manuscripts that addresses topics not in their specific competence.
  • Disclose conflict of interest arising from relationships of direct competition, collaboration, with any of the authors and to avoid cases where such conflicts do not allow an objective assessment.
  • Ask the Director for permission to discuss the document with other scholars for specific advice giving names and the reasons for such consultation.
  • Avoid passing the manuscript to another to carry out the review without permission from the Editor/s.
  • Clearly support and justify the basis for their review analysis.
  • Indicate theoretical and methodological deficiencies, errors in calculation and evaluation of the data included in the manuscript.
  • Report the existence of relevant scientific papers published, but not mentioned by the Authors.
  • Emphasize the lack of citations and explicit references to authors and works that the Author/s omit.
  • Alert the Editor/s to similar manuscripts published or under consideration for publication elsewhere in the event they are aware of such.
  • Treat the manuscript as confidential. Refrain from discussing it with others, except in special cases. The identity of the persons consulted must be communicated to the Editor/s.
  • Do not use or disclose unpublished information, arguments, or interpretations contained in a manuscript under consideration, without permission of the author.

 

Documents on publication ethics consulted in preparation of these guidelines:

  • Nature Journals' on Publication Ethics
  • COPE Best Practice Guidelines for Journal Editors
  • Ethical Guidelines for Publication of Geosociety
  • American Institute of Physics

 

Revised and approved by the Editorial Committee 8 March 2013


Download the Ethical Guidelines in pdf format.